Traspirazione / sudorazione eccessiva (iperidrosi): si salvia chi può!

Traspirazione eccessivaLa traspirazione eccessiva non sarà più inevitabile… Ecco la descrizione di un fenomeno che può diventare un vero handicap sociale….

Come spiegare una traspirazione eccessiva? Ricordiamo che è perfettamente normale sudare; quando fa caldo, quando si è stressati o durante uno sforzo. È normale sudare per mantenere la temperatura corporea che deve restare attorno ai 37°C. La sudorazione è considerata come eccessiva quando si formano delle gocce di sudore propriamente dette o quando la sudorazione avviene senza cause particolari. Questo sregolamento può essere molto fastidioso, per due motivazioni principali: quantità e odore.

La Quantità

La sudorazione è sotto il controllo del sistema nervoso. In risposta a un messaggio di calore e/o ansia, il sistema nervoso induce una sudorazione NORMALE o un’ipersudorazione PATOLOGICA chiamata iperidrosi che colpisce ugualmente entrambi i sessi. Può anche trattarsi di un’immaturità del sistema che spiegherebbe perché questo problema dell’ipersudorazione è molto frequente negli adolescenti. Questo fenomeno di traspirazione eccessiva è generalmente genetica e legata a precedenti familiari di iperidrosi. Succede così che un fenomeno di traspirazione eccessiva sia conseguenza di un problema di salute: Menopausa, ipertiroidismo, tubercolosi, sindrome del tunnel carpale, diabete, l’assunzione di alcuni medicinali, come antidepressivi… Nelle donne, l’iperidrosi si accentua qualche giorno prima delle mestruazioni. Generalizzata o localizzata in alcune parti specifiche del corpo, le principali zone corporee colpite sono le mani, i piedi, le ascelle e l’inguine, a causa della loro concentrazione elevata di ghiande sudoripare. Tuttavia, in modo ancor più eccessivo, altre zone possono essere colpire, come ad esempio schiena, viso, cuoio capelluto e in casi estremi tutto il corpo.

L’odore

È la decomposizione del sudore sotto l’effetto dei batteri della flora batterica cutanea, che provoca la comparsa di acidi grassi a catena corta maleodoranti acido caprilico, caprico o valerianico.

L’aspetto psicologico

Molto invalidante da un punto di vista sociale, professionale e scolastico, numerosi compiti quotidiani diventano impossibili, il che può avere un impatto psicologico sulle persone colpite. Semplici interazioni sociali diventano vere fonti di stress « Stringere le mani, dare il resto… » . Le persone colpite sono costantemente coscienti del loro stato e tentano di modificare la loro vita per adattarsi a questo problema. L’iperidrosi può anche condurre all’isolamento. Quando il minimo sforzo di concentrazione si traduce col fatto di non poter tenere nemmeno una matita in mano a causa del sudore, viene colpita tutta la vita sociale. Eppure, non è inevitabile…

La tua opzione terapeutica naturale definitiva, dall’efficace scientificamente provata: LA SALVIA BIO

Un po’ di storia…

Elevata al rango di pianta sacra dai Greci e Romani, la Salvia era considerata un rimedio di base e utilizzata come panacea (rimedio universale). Era un tempo raccomandata per i sudori notturni eccessi da tubercolosi e per limitare i sudori di origine psicosomatici. Questa pianta anti-sudoripara è molto efficace e riconosciuta dai ricercatori per le sue virtù regolatrici. Le sostanze della Salvia diminuiscono la traspirazione agendo sul centro della regolazione termica del cervello. Esse agiscono direttamente sulle ghiandole sudoripare e sui loro centri di comando in parallelo.

Per un trattamento di base dell’iperidrosi, è consigliato assumere SALVIA BIO con dosaggio di 2 capsule 3 volte al giorno durante i pasti per gestire la sudorazione per 24 ore.

I consigli pratici del Tuo Dottore in Farmacia per limitare la traspirazione eccessiva! Alcune buone abitudini da adottare per ottimizzare il trattamento di base da parte della SALVIA BIO e combattere contro iperidrosi:

  • Fai la doccia tutti i giorni e utilizza un abbigliamento adeguato
  • Asciugati correttamente insistendo sulle pieghe
  • Vai a caccia di peli: la traspirazione di base inodore, a contatto con aria e batteri può diventare maleodorante. L’epilazione permette di ridurre l’adesione del sudore sui peli
  • Evita il consumo di alcuni alimenti, aglio o spezie che danno un odore particolare alla traspirazione
  • Scegli vestiti «cattura-freschezza ». Evita i vestiti troppo aderenti e sintetici, preferisci i vestiti ampi dalle fibre naturali come il cotone, la seta o la lana che permettono alla pelle respira meglio. Nuove fibre sono apparse sul mercato e permettono una vera climatizzazione direttamente sulla pelle.
  • Non bere né roba troppo calda, né troppo fredda, poiché per adattarsi alla sua temperatura interna (scaldarsi o raffreddarsi), il corpo mette in azione una produzione di sudore. È consigliata una bevanda tiepida.
  • Apprendere a gestire situazioni fonti di stress, con tecniche di rilassamenti per esempio.
  • Evita i saponi troppo potenti e i deodoranti mal adattati che distruggono la multiflora cutanea utile.

Transpi Stop

transpi-stop-904_1

  • Evita la sudorazione eccessiva
  • Attenua la sudorazione da ansietà, nervosismo e emozioni forti
  • Riduce l’apparizione di odori corporali sgradevoli
  • Diminuisce la frequenza dei colpi di calore e sudorazione notturna dovute alla

 

 

 

Salvia Bio

sage

    • Limita l’eccessiva sudorazione
    • Riduce il numero e l’intensità dei colpi di calore legati alla menopausa
    • Riduce la caduta dei capelli dovuta a malfunzionamento della tiroide e a uno squilibrio ormonale femminile Favorisce la digestione, allevia i crampi addominali dovuti al ciclo mestruale
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail