Le malattie psicosomatiche: quali sono e come si curano?

Le malattie psicosomatiche quali sono e come si curanoIl corpo umano è incredibile. Non smettiamo mai di scoprirlo e la medicina progredisce rapidamente. A volte capita che si manifestino dei sintomi ma non viene individuata nessuna causa organica. È ciò che chiamiamo « malattie psicosomatiche »: « psiche » per la mente e « soma »  per il corpo. Sarebbero state scoperte nell’antico Egitto, ma sono state prese sul serio solo dopo la scoperta dell’inconscio da parte di Freud. Si tratta di malattie causate il più delle volte da stress o angoscia, e possono essere un modo del corpo di esprimere ciò che il soggetto non riesce a esternare.

Le malattie psicosomatiche sono la prova che la mente può avere un potere sul corpo e viceversa.

Cosa ne pensano i professionisti

Ma cosa ne pensano i medici? Molti professionisti non prendono sul serio le malattie psicosomatiche poiché non hanno cause fisiche. Questa opinione sta iniziando gradualmente a scomparire. La psiche e il corpo umano sono intimamente legati e sono realizzate molte ricerche. È stato dimostrato che quando il sistema nervoso è sopraffatto dalle emozioni, vengono prodotti degli ormoni corticosteroidi e le difese immunitarie si indeboliscono. Chi dice sistema immunitario indebolito dice esposizione alle malattie. A volte capita persino che alcune malattie infettive insorgano senza che ve ne sia traccia nel sangue. Lo stress è a volte invisibile e quando non viene eliminato o accettato, le malattie psicosomatiche sono un modo del corpo di dare l’allarme.

I sintomi delle malattie psicosomatiche

I sintomi delle malattie psicosomatiche sono molto diversi a seconda delle persone, poiché queste malattie imitano altre malattie. Ogni sintomo ha la propria origine psicologica. Lo stress, l’ipersensibilità, l’ansia e l’emotività tendono a provocare malattie cutanee come la psoriasi, l’herpes, la perdita dei capelli o l’eczema. Un eccesso di ormone dello stress o di adrenalina può causare emicranie e ipertensione arteriosa. Le nevrosi, invece, provocano spesso patologie al fegato, al colon e all’apparato gastrointestinale. L’eccessiva emotività e l’ipersensibilità possono causare disturbi alimentari tra cui anoressia, bulimia, obesità o alcolismo. Nei bambini, lo stress e il malessere possono esprimersi fisicamente con eczema o asma.

Come curarle?

Le malattie psicosomatiche sono più complicate da curare a lungo termine rispetto alle malattie tradizionali, quindi bisogna agire su tutti i fronti.

Trattare i sintomi della malattia

Le malattie psicosomatiche sono identiche sotto ogni aspetto alle malattie tradizionali in termini di sintomi. Prima di chiedersi se una malattia sia psicosomatica o meno, è necessario trattare quei sintomi con l’aiuto del proprio medico. Verranno quindi prescritte creme specifiche per eczema, psoriasi o herpes. Verranno indicati trattamenti specifici per la caduta dei capelli e verranno utilizzati dei farmaci per alleviare l’emicrania e l’ipertensione arteriosa. Le patologie gastrointestinali, del fegato e del colon richiederanno esami specifici. Tuttavia, se la malattia è psicosomatica, tenderà a non guarire in una volta sola e si ripresenterà in forma cronica. I trattamenti medici sono quindi necessari ma hanno i propri limiti. Bisogna quindi trovare la fonte del problema e trattarla in parallelo.

Trattare la fonte del problema

Per riuscire a sbarazzarsi di una malattia psicosomatica, è quindi necessario agire contemporaneamente su due piani: trattare al tempo stesso sia i sintomi che la causa. Per questo, bisogna associare il trattamento medico alla psicoterapia. La psicoterapia serve a riesumare le emozioni e lo stress invisibile e ad allontanarli dalla psiche. Il lavoro inizia con la ricerca della causa dello stress o dell’ansia: un sovraccarico di lavoro, molestie ordinarie e quotidiane, ecc. Una volta identificata la causa, si può iniziare un lavoro di accettazione. Se non vuoi andare da uno psicologo a fare psicoterapia, sappi che puoi praticare delle attività esterne progettate per esternare lo stress e l’angoscia. Citiamo, ad esempio, lo yoga, la meditazione e qualsiasi tecnica di rilassamento. Anche gli integratori alimentari antistress possono aiutare.

 

Gaba: Diminuisce gli sbalzi emotivi, attenua le manifestazioni d’ansia e migliora il sonno Saint John’s Wort: Alzate il tono dell’umore grazie all’Iperico e scacciate tutte le idee negative!
gaba-1325 st-johns-wort
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail