Betaina HCl + Pepsina

27,50 €
Disponibile
Rif. N
L1542
  • 1 unità
    (30 giorni)
    Cura consigliata
  • 2 unità
    (60 giorni)
    Cura consigliata
  • 3 unità
    (90 giorni)
    Cura consigliata

Previene l'accumulo di grassi nel fegato, aiuta la digestione

  • Indispensabile per la produzione del succo gastrico
  • Favorisce la buona digestione delle proteine
  • Previene l'accumulo di grassi nel fegato
  • Riduce il tasso di omocisteina nel sangue 
  • Prodotto in Spagna

Integratore alimentare Betaina HCI, cos'è?

L'integratore alimentare Betaina HCI apporta un sostegno prezioso alla digestione delle proteine. La betaina (chiamata anche N-trimetilglicina o licina) è una molecola bio-attiva derivata dall'amminoacido essenziale glicina. Questa è stata scoperta e isolata per la prima volta nel succo di barbabietola da zucchero. 
Spinacio crudo, crusca di grano, barbabietola rossa, frutti di mare sono fonti essenziali di betaina. Alcuni organismi, come alghe e batteri, sintetizzano la betaina per proteggersi contro il freddo, il caldo o la pressione osmotica. Nel nostro corpo la betaina partecipa a più di 100 reazioni biochimiche essenziali al buon funzionamento dell'organismo.


La Betaina HCI come integratore alimentare, per chi?

  • Per le persone che seguono un regime strettamente iperproteico
  • Per coloro che fanno fatica a digerire carni e pesci
  • Per coloro che desiderano ritrovare una digestione più sana
  • Per gli atleti che vogliono migliorare le proprie performance sportive
  • Per le persone che soffrono di una carenza di acido gastrico


Come agisce la Betaina HCI come integratore alimentare? Perché assumere un integratore alimentare che aiuti la digestione delle proteine?


Con l'età lo stomaco non produce più sufficiente acido gastrico, il che nuoce alla digestione e comporta una perdita dei valori nutritivi degli alimenti. Correntemente chiamata «pluchine», la betaina HCI è un amminoacido indispensabile per la produzione del succo gastrico. 

Favorisce una buona digestione delle proteine e permette di ridurre gonfiori e reflussi dopo i pasti. Un apporto regolare di betaina HCI assicura una buona assimilazione di calcio, ferro e vitamina B12. Questo amminoacido previene l'accumulo di grassi nel fegato e protegge da numerose infezioni intestinali (parassitarie, batteriche e virali).

La betaina accelera la produzione di glutatione, sostanza che gioca un ruolo-chiave nella disintossicazione del fegato. D'altra parte, la betaina riduce il tasso di omocisteina, amminoacido nefasto per il sistema nervoso e i vasi sanguigni.

La betaina stimola la produzione naturale della SAM nell'organismo. La SAM è una molecola che contribuisce alla sintesi, all'attivazione e al metabolismo degli ormoni e dei neurotrasmettitori. L'organismo non può fare a meno di questa sostanza preziosa che, sfortunatamente, sparisce improvvisamente con l'età. Le persone che hanno un tasso troppo ridotto di SAM nel sangue sono quelle maggiormente soggette alla depressione, ai problemi articolatori e alle affezioni croniche del fegato. Supplemento naturale della SAM, la betaina aiuta l'organismo a rimettersi "in moto", riducendo considerevolmente il rischio di comparsa di episodi depressivi. 

Numerosi studi scientifici dimostrano che la betaina permette di migliorare le performance sportive. Assumendo betaina, gli sportivi avvertono meno fatica e aumentano la frequenza di ripetizioni dei movimenti.

I sintomi frequenti di un livello scarso di acido cloridrico: bruciori e pesantezza di stomaco, nausea dopo i pasti, alito cattivo, problemi di transito intestinale (diarrea o costipazione), gonfiori, gas, carenze di ferro, unghie indebolite e fragili, pruriti a livello del retto, eruzioni acneiche.

 

  1. Barak AJ, Beckenhauer HC, Junnila M, Tuma DJ. Dietary betaine promotes generation of hepatic S-adenosylmethionine and protects the liver from ethanol-induced fatty infiltration. Alcohol Clin Exp Res. 1993 Jun;17(3):552-5.
  2. Abdelmalek MF, Angulo P, Jorgensen RA, Sylvestre PB, Lindor KD. Betaine, a promising new agent for patients with nonalcoholic steatohepatitis: results of a pilot study. Am J Gastroenterol. 2001 Sep;96(9):2711-7.
  3. Schwab U, Törrönen A, Meririnne E, Saarinen M, Alfthan G, Aro A, Uusitupa M. Orally administered betaine has an acute and dose-dependent effect on serum betaine and plasma homocysteine concentrations in healthy humans. J Nutr. 2006 Jan;136(1):34-8.
  4. Olthof MR, van Vliet T, Boelsma E, Verhoef P. Low dose betaine supplementation leads to immediate and long term lowering of plasma homocysteine in healthy men and women. J Nutr. 2003 Dec;133(12):4135-8.
Maggiori Informazioni
Rif. N L1542
Creatore NutriLife
Composizione Integratore alimentare a base di betaina e di pepsina.
Per 1 capsula: Betaina HCl 400 mg, pepsina (1:3000 FU) 150 mg.
Modalità d'uso Assumere 1 capsula al giorno. Non assumere a stomaco vuoto.
Altri ingredienti Cellulosa microcristallina (agente antiagglomerante), HPMC (capsula vegetale), estratto di bambù, stearato di magnesio (agente antiagglomerante).
Avvertimenti Gli integratori alimentari devono essere utilizzati come parte di uno stile di vita sano e non possono essere utilizzati come sostituti di una dieta varia ed equilibrata. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Non conviene ai bambini, alle donne in gravidanza o in allattamento. Conservare in un luogo fresco, asciutto e al riparo dalla luce.
Imballaggio 60 capsule vegetali - 400 mg
Product references
  1. Barak AJ, Beckenhauer HC, Junnila M, Tuma DJ. Dietary betaine promotes generation of hepatic S-adenosylmethionine and protects the liver from ethanol-induced fatty infiltration. Alcohol Clin Exp Res. 1993 Jun;17(3):552-5.
  2. Abdelmalek MF, Angulo P, Jorgensen RA, Sylvestre PB, Lindor KD. Betaine, a promising new agent for patients with nonalcoholic steatohepatitis: results of a pilot study. Am J Gastroenterol. 2001 Sep;96(9):2711-7.
  3. Schwab U, Törrönen A, Meririnne E, Saarinen M, Alfthan G, Aro A, Uusitupa M. Orally administered betaine has an acute and dose-dependent effect on serum betaine and plasma homocysteine concentrations in healthy humans. J Nutr. 2006 Jan;136(1):34-8.
  4. Olthof MR, van Vliet T, Boelsma E, Verhoef P. Low dose betaine supplementation leads to immediate and long term lowering of plasma homocysteine in healthy men and women. J Nutr. 2003 Dec;133(12):4135-8.
Copyright © NutrilifeShop